buttonattivatiinformati

News dall'Italia

 Banner sito internet chiabotto MDG_r300

COSA FAREMO CON I FONDI RACCOLTI
Grazie a voi!

Ci prenderemo cura di 60.000 bambini e 30.000 mamme
in Kenya, Burkina Faso, Chad

Ancora pochi giorni
per inviare un SMS o chiamare il numero
45519 
e donare 2 o 5 euro
per contribuire alla realizzazione dei progetti a favore dei bambini malnutriti.

E' difficile da credere ma il futuro di un essere umano
può essere determinato entro i primi 2 anni di vita.
 

Il devastante impatto della malnutrizione nei primi anni di vita, inteso sia come mancanza di cibo o di particolari elementi essenziali quali proteine, vitamine, sali minerali... che come sbilanciato introito nutrizionale, condiziona in maniera irreversibile la vita di un essere umano.

In particolare una donna malnutrita avrà una gravidanza difficile e darà alla luce un bambino malnutrito. Per questo i primi 1000 giorni di vita, che vanno dal concepimento al compimento del 2° anno di età, costituiscono il periodo più importante in cui si devono concentrare gli sforzi maggiori per la lotta contro la malnutrizione.

I bambini che non hanno accesso al cibo in modo adeguato evidenziano un minore sviluppo fisico, ritardi mentali, una maggiore predisposizione alle malattie, una probabilità di mortalità estremamente elevata, risultati scolastici scarsi e, crescendo, possibilità di guadagno da attività lavorative più basse.

Per combattere la malnutrizione abbiamo messo in campo queste azioni: 

  1. per ridurre il tasso di malnutrizione nella donna in gravidanza e nel neonato: valutazione clinica e diagnostica, supplementazione farmacologica ed alimentare, monitoraggio e valutazione
  2. per prevenire la malnutrizione infantile 0-6 mesi: promozione dell'allattamento esclusivo fino a 6 mesi, fornitura di nutrizione supplementare in assenza di latte materno, follow up clinico materno infantile
  3. per prevenire la malnutrizione infantile 6-24 mesi:
    prosecuzione dell'alllattamento fino a 24 mesi, introduzione dell'alimentazione complementare con prodotti locali, formazione care giver con buone pratiche  
  4. per contrastare la mortalità dei bambini 0-24 mesi dovuta alla malnutrizionepresa in carico del bambino malnutrito, formazione di personale sanitario, gestione clinica del bambino in regime ambulatoriale e di ricovero 

Rispondiamo dunque in questo modo all'EMERGENZA FAME

Grazie agli aiuti donati attraverso l'SMS solidale potremo procedere più velocemente nella realizzazione dei progetti inseriti nella campagna "1000GIORNIZEROFAME".

In particolare i fondi verranno destinati all'attuazione delle attività in questi Paesi:


Come utilizzeremo i fondi donati da voi con l'SMS SOLIDALE

 

Sicurezza alimentare e nutrizionale - Zitenga -BURKINA FASO- 

Mai più senza cibo - Maralal - KENYA-

La Pajota della vita - Baibokoum - CHAD-

 

GRAZIE A.......!!!

Innanzitutto GRAZIE a tutti VOI che state visitando, curando, nutrendo

migliaia di bambini sparsi in vari Stati dell'Africa!!

Senza di VOI niente sarebbe stato possibile!

E poi un GRAZIE particolare a 

CRISTINA CHIABOTTO

che da moltissimi mesi è impegnata tanto generosamente nella realizzazione della campagna di comunicazione che sostiene l'SMS solidale, ma anche a tutti quelli che hanno donato il loro contributo a titolo GRATUITO!!!

LE RETI TELEVISIVE

MEDIASET, LA7 e GRUPPO DISCOVERY
PRIMANTENNA, TV 2000 e RETE 7 GOLD  

LE RETI RADIOFONICHE

RADIO 102.5, RADIO 24ORE, RADIO DEEJAY, RADIO VATICANA, RTL 102.5, VIRGIN RADIO

BLU RADIO, ITALIAN NETWORK, PARSIFAL, RADIO GLOBO, RADIO MANILA,
RADIO NUMER ONE, RADIO TOUR, 
RADIO VELA, RADIO VERONICA, 

e poi ancora gli Amici

Daniele BATTAGLIA, Gruppo ARMANDO TESTA e LITTLE BULL, CHAPTER ELEVEN,
LORTEX, Jacopo MORINI, PROXY RICCIO, ZOOM BIOPARCO e molti altri

 

SOSTIENI I PROGETTI PER I BAMBINI! 

INVIA ORA LA TUA DONAZIONE


10429004-k6cE-U11002690257957KoG-1024x576LaStampa rHo incontrato Maurizio Baradello per strada. 
Non lo vedevo da quando aveva lasciato i suoi incarichi cittadini per dedicarsi alla Nazione.
Immersa in mille pensieri ho sollevato lo sguardo attratta da una suono familiare.

Maurizio mi ha salutata con quel suo contagioso sorriso che d'istinto mette di buonumore. Una sensazione di profonda accoglienza. Un abbraccio veloce e poi come una raffica di mitragliatrice nella pancia la notizia della sua malattia. 

Sorrideva. Sereno. 

Come se un evento qualsiasi stesse attraversando la sua vita. Lo stesso che ora l'ha chiesta in cambio. 

Per chi non lo conosceva Maurizio è stato dirigente del Comune di Torino come Responsabile delle Relazioni internazionali, cooperazione e pace.

Per noi è stato soprattutto un amico. Con lui abbiamo realizzato progetti di sviluppo in Africa, programmato attività, innescato processi virtuosi ma sopra ogni cosa abbiamo lottato e creduto.

E gettato uno spiraglio di luce per rendere il mondo migliore.

Grazie Maurizio! 

"E' l'uomo che fa la differenza"

 

5521BFD95FFEA2CB974F209BC949D4DE2F9D2FECDD4ED38784pimgpsh fullsize_distr_rPapa Francesco ha incoraggiato le donne che oggi frequentavano una cerimonia nella Cappella Sistina a sentirsi libere di allattare i propri figli in chiesa.

"La cerimonia è un pò lunga, qualcuno piange perché ha fame", ha detto il Pontefice.

"Voi madri, andate avanti e allattate senza paura. Proprio come la Vergine Maria ha nutrito suo figlio Gesù", ha detto ai fedeli che frequentano la cerimonia annuale che commemora il battesimo di Gesù.

Già in precedenza il Pontefice aveva espresso il suo sostegno per l'allattamento al seno, anche in pubblico.

I vantaggi dell'allattamento al seno oltre ad includere una nutrizione ottimale ed un'impulso al sistema immunitario dei bambini, favoriscono il legame tra madre e figlio e accellerano la perdita di peso della madre dopo la nascita.

In molti paesi in tutto il mondo, tuttavia, le donne sono ancora ampiamente scoraggiate ad allattare al seno, soprattutto in pubblico.


Somaliland 68_9064_r

Al via la NUOVA CAMPAGNA di NUTRIAID

MILLE GIORNI PER SALVARE LA VITA DI MAMMA E BAMBINO!

29 febbraio 2016 è partita la nuova campagna di NutriAid che avrà una durata triennale.

L'obiettivo è salvaguardare la vita di 60.000 bambini e 30.000 mamme in 3 anni garantendo cure e formazione sanitaria contro la malnutrizione.

Perché 1000 giorni?

È difficile da credere ma il futuro di un bambino può essere determinato ben prima del compimento del suo quinto anno di vita. Il devastante impatto della malnutrizione coinvolge più generazioni : una donna malnutrita avrà una gravidanza difficile e darà alla luce un bambino a suo volta malnutrito.

I 1000 giorni (dal concepimento della gravidanza fino al compimento del 2° anno di età) costituiscono il periodo più importante in cui si devono concentrare gli sforzi per la lotta contro la malnutrizione.

Obiettivo della campagna

Ridurre gli effetti della malnutrizione nei bambini da 0 a 24 mesi.

Per ciascun Paese verranno messe in atto 3 azioni rivolte innanzitutto alle donne in stato di gravidanza o allattamento, ai bambini da 0 a 24 mesi ed agli operatori sanitari operanti negli ospedali coinvolti nel programma.

In particolare:

1. promozione e supporto della salute materna durante la gravidanza e l'allattamento tramite il monitoraggio e la presa in carico delle donne malnutrite;

2. promozione e supporto della salute dei bambini 0-24 mesi tramite il monitoraggio dello stato nutrizionale dei bambini e la presa in carico diretta;

3. rafforzamento delle competenze specifiche degli operatori sanitari in tema di trattamento della malnutrizione materna ed infantile ed adeguamento agli standard previsti dai rispettivi Protocolli nazionali.

Il programma prevede la presa in carico diretta dei soggetti malnutriti e la somministrazione di medicinali ed alimenti terapeutici. Parallelamente il personale sanitario locale è monitorato e ove necessario formato da personale esperto di NutriAid per una corretta cura della malnutrizione.

 

La campagna sarà sostenuta da eventi, iniziative, un nuovo sito web, i social network. Tutti potranno contribuire in un'azione comune di sensibilizzazione.

 

Per sostenere la campagna #1000GIORNIZEROFAME: www.nutriaid.org

 

UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE 
NUTRIAID Onlus Via delle Orfane, 1 Torino
tel. 011 4390017 - 011 4368492
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
sito: www.nutriaid.org


REPUBBLICA 9MAR2016_news

Il racconto del Dr. Bellando di ritorno dalla missione di prima assistenza per i profughi in arrivo sull'isola di Chios in Grecia. 

Ecco l'articolo di MariaChiara Giacosa pubblicato su LaRepubblica del 9 marzo 2016. 

pdfREPUBBLICA_9MAR2016.pdf

Formaz xsonale medico  4 rXIII Corso di formazione base
Medici in Africa

4/6 giugno 2015
Genova, Auditorium del Galata Museo del Mare,
(Calata dei Mari, 1 Darsena) 
 

Il Presidente di NutriAid
dr. Costanzo Bellando
interverrà come relatore 
sabato 6 giugno alle ore 12.00
con una relazione su "Malnutrizione e centro nutrizionale" 

Il corso di formazione è riservato alle seguenti figure professionali: Medico Chirurgo Specialista (Area Interdisciplinare), Infermieri ed Ostetriche.

devrep newsSi terrà l'11 e il 12 giugno il secondo Forum Internazionale del progetto DevReporter Network.

Giornalisti, ong ed enti locali si confronteranno a Torino, con la partecipazione di delegazioni da Francia, Spagna e diversi paesi del nord Europa. E con "Special Guests" di altissimo livello, come Al Jazeera, Thomson Reuter Foundation, MeMo, One World e molti altri.

Obiettivo: scambiare esperienze e stendere la bozza di un Vademecum per una informazione corretta sui temi dello sviluppo globale e della cooperazione internazionale.

NutriAid ha partecipato all'interessante progetto DevReporterNetwork, insieme alle altre associazioni del COP. 



La Carta di Ottawa rASPIC
 organizza nei mesi di giugno e luglio 2015 un corso dal titolo

"Salute per tutti. Grandi linee e piccoli passi"
che si terrà presso 

Vol-To 
Via Giolitti 21, Torino,

nei giorni 4,11,18,19,26 giugno e

3 luglio 2015.


Ospitiamo e caldeggiamo la partecipazione a questo corso!

Scopo del Corso, articolato in 6 incontri di 3 ore ciascuno, è quello di far conoscere ai discenti 

  •  le buone prassi nell’ambito della prevenzione di malattie trasmissibili e non trasmissibili
  •  i contenuti del programma europeo “Salute 2020”
  •  il perché di valutazioni qualitative delle azioni realizzate
  •  l’importanza della responsabilizzazione dei loro assistiti sulla salvaguardia della propria salute
  •  le variabili in gioco nella modifica dei comportamenti

Il Corso è rivolto a Volontari ASPIC ( e/o ad aspiranti volontari ASPIC)  che operano nel campo della sanità.

Vi preghiamo, se di vostro interesse, di partecipare al Corso e diffondere presso i vostri amici / conoscenti o nel vostro ambito di lavoro questa informazione.

Coloro che intendono partecipare al Corso sono pregati di inviare via fax o via mail ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) la scheda di adesione, di cui alla pagina 4 della bozza della brochure che vi alleghiamo.

Il Corso verrà svolto con il patrocinio anche economico di Vol-to. Per la buona riuscita del predetto Corso è auspicabile una buona partecipazione dei volontari.

Per ulteriori informazioni: pdfAspic corso salute 2015.pdf


14MD0718W rr

"Un voto, 200.000 aiuti concreti"

ULTIMO GIORNO PER VOTARE!

Ancora una volta Unicredit ha deciso di rinnovare l'iniziativa di sostegno al Non Profit, mettendo a disposizione un importo complessivo di 200.000 euro a titolo di donazione, da distribuire tra le Organizzazioni aderenti al servizio www.ilMioDono.it e che quest'anno si presenta in co-branding con il Corriere della Sera & Corriere Sociale.

Se intendi esprimere la tua preferenza a favore di NutriAid dovrai semplicemente:

L'iniziativa termina oggi
lunedì 19 gennaio 2015


Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Segui il link se desideri maggiori dettagli.

Prosegui se sei d'accordo