buttonattivatiinformati

News dal mondo

DSC 0095_water 

Il tema delle Nazioni Unite in occasione del World Water Day 2019 è “Leaving no one behind”, coerente con uno dei punti fondamentali dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile: tutti devono trarre beneficio dal processo di sviluppo sostenibile.

In particolare, per quanto riguarda l’acqua, è stato fissato l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile n. 6: “Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie”. Da qui il tema per quest’anno: “Non lasciare indietro nessuno”.

Oggi, nel mondo:

  • 2.1 miliardi di persone vivono senza acqua potabile a casa
  • 1 scuola elementare su 4 non ha servizi di acqua potabile
  • più di 700 bambini sotto i 5 anni muoiono ogni giorno a causa della diarrea provocata da acqua non potabile e dalla mancanza di adeguate strutture igienico-sanitarie
  • l’80% delle persone che utilizzano acqua non potabile vivono in aree rurali
  • in 8 famiglie su 10, le donne e le bambine hanno il compito di reperire e trasportare l’acqua
  • più di 800 donne muoiono ogni giorno per complicanze in gravidanza e durante il parto
  • circa 4 miliardi di persone, 2/3 della popolazione mondiale, affrontano periodi di scarsità d’acqua che durano almeno un mese all’anno
  • 700 milioni di persone potrebbero essere costrette a fuggire entro il 2030 a causa della scarsità di acqua
  • la popolazione più ricca generalmente riceve servizi “WASH” (WAter Sanitation Hygiene) di alto livello e spesso a basso costo, mentre la popolazione più povera paga un prezzo molto più alto per lo stesso servizio, a volte di minore qualità  

Lato mission di NutriAid, è chiaro che non è possibile lottare contro la malnutrizione infantile senza comprendere e affrontare le problematiche che la causano. Per tale motivo, parte dei nostri progetti sono focalizzati sulla fornitura di strutture igienico-sanitarie e sulla cosiddetta “safe water”.

Ad esempio:

  • in Burkina Faso, nei comuni di Ziniaré e Zitenga (Regione del Plateau Central) prevediamo la realizzazione di pozzi e cisterne per l’attività agricola della popolazione locale al fine di diminuire la vulnerabilità all’insicurezza alimentare e nutrizionale in un Paese costantemente minacciato dalla siccità e in cui l’agricoltura impegna più dell’80% della popolazione;
  • in Madagascar, nel villaggio di Antsoha (Distretto di Morondava) prevediamo la creazione di infrastrutture per l’approvvigionamento idrico e il miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie.

 

Vuoi supportare i nostri progetti? 

Invia la tua donazione tramite:

  • c/corrente postale n. 11 88 11 33intestato a NutriAid International onlus oppure
  • c/corrente bancario IT 62 F 02008 01152 000101023478

 

Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Segui il link se desideri maggiori dettagli.

Prosegui se sei d'accordo