buttonattivatiinformati

News

DSC 0095_water

 

Il tema delle Nazioni Unite in occasione del World Water Day 2019 è “Leaving no one behind”, coerente con uno dei punti fondamentali dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile: tutti devono trarre beneficio dal processo di sviluppo sostenibile.

In particolare, per quanto riguarda l’acqua, è stato fissato l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile n. 6: “Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie”. Da qui il tema per quest’anno: “Non lasciare indietro nessuno”.

Oggi, nel mondo:

  • 2.1 miliardi di persone vivono senza acqua potabile a casa
  • 1 scuola elementare su 4 non ha servizi di acqua potabile
  • più di 700 bambini sotto i 5 anni muoiono ogni giorno a causa della diarrea provocata da acqua non potabile e dalla mancanza di adeguate strutture igienico-sanitarie
  • l’80% delle persone che utilizzano acqua non potabile vivono in aree rurali
  • in 8 famiglie su 10, le donne e le bambine hanno il compito di reperire e trasportare l’acqua
  • più di 800 donne muoiono ogni giorno per complicanze in gravidanza e durante il parto
  • circa 4 miliardi di persone, 2/3 della popolazione mondiale, affrontano periodi di scarsità d’acqua che durano almeno un mese all’anno
  • 700 milioni di persone potrebbero essere costrette a fuggire entro il 2030 a causa della scarsità di acqua
  • la popolazione più ricca generalmente riceve servizi “WASH” (WAter Sanitation Hygiene) di alto livello e spesso a basso costo, mentre la popolazione più povera paga un prezzo molto più alto per lo stesso servizio, a volte di minore qualità  

Lato mission di NutriAid, è chiaro che non è possibile lottare contro la malnutrizione infantile senza comprendere e affrontare le problematiche che la causano. Per tale motivo, parte dei nostri progetti sono focalizzati sulla fornitura di strutture igienico-sanitarie e sulla cosiddetta “safe water”.

Ad esempio:

  • in Burkina Faso, nei comuni di Ziniaré e Zitenga (Regione del Plateau Central) prevediamo la realizzazione di pozzi e cisterne per l’attività agricola della popolazione locale al fine di diminuire la vulnerabilità all’insicurezza alimentare e nutrizionale in un Paese costantemente minacciato dalla siccità e in cui l’agricoltura impegna più dell’80% della popolazione;
  • in Madagascar, nel villaggio di Antsoha (Distretto di Morondava) prevediamo la creazione di infrastrutture per l’approvvigionamento idrico e il miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie.

 

Vuoi supportare i nostri progetti? 

Invia la tua donazione tramite:

  • c/corrente postale n. 11 88 11 33intestato a NutriAid International onlus oppure
  • c/corrente bancario IT 62 F 02008 01152 000101023478

 

Banner sito progetto FRAME -2 260

 

Frame, Voice, Report! è un progetto finanziato dall’Unione Europea per sensibilizzare i cittadini sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile lanciati dalle Nazioni Unite con l’Agenda 2030.

L'Agenda 2030 è un programma delle Nazioni Unite che promuove 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG – Sustainable Development Goals) per mettere fine alla povertà estrema, alla fame, all'ingiustizia e alle disuguaglianze. I governi di 193 paesi, tra cui l'Italia, si sono impegnati a raggiungere questi Obiettivi entro il 2030.

Il progetto "Butterfly Effect – Sensitive Dependencies" di NutriAid raccoglie la sfida del progetto europeo e si concentra su 3 Obiettivi:

  1. SDG 2 “Fame Zero”: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile
  2. SDG 12 “Consumo e produzioni responsabili”: Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo
  3. SDG 13 “Lotta contro il cambiamento climatico”: Promuovere azioni a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico

Perché questi temi ci riguardano?

Ogni azione che compiamo ha effetti non solo nel nostro quotidiano, ma anche a livello globale. L’idea che esistano interconnessioni tra le azioni a livello locale e le conseguenze a livello globale è chiamata “effetto farfalla”.

I cambiamenti climatici riguardano tutto il mondo ma colpiscono le popolazioni più vulnerabili e più povere. Adottando modelli di consumo sostenibili e responsabili, i Paesi Occidentali possono frenare questo processo.

Nell'ambito del progetto Butterfly Effect è stato realizzato un reportage in Senegal, per osservare e comprendere le problematiche locali causate dal cambiamento climatico e, in particolare, dal processo di desertificazione.

In tutta la regione nord del Senegal, nel cuore del Sahel, gli effetti dei cambiamenti climatici stanno modificando in modo consistente la vita degli agricoltori che devono affrontare contemporaneamente l’avanzare del deserto, le scarse piogge e l’aumento delle temperature.

L’agricoltura è il settore economico più importante in Senegal, ma i braccianti oggi sono stagionali, in pochi riescono a sopravvivere solamente con il lavoro sui campi e chi non può fuggire in cerca di opportunità migliori si impegna a trovare un'altra occupazione.

A sud del Senegal, lontano dalle zone del Sahel i problemi ambientali non cessano di causare problemi. In Casamance,la regione più a sud del paese ricca di vegetazione e di fauna, l’economia si sviluppa principalmente lungo il corso dell’omonimo fiume che si estende per 320 km. Le problematiche in questa regione sono notevoli, le scarse piogge e l’innalzamento del livello del mare hanno causato l’intrusione delle acque salate fino a 200 km nell’entroterra. il sale ha acidificato i terreni causando l’impossibilità di coltivare i campi vicini ai corsi d’acqua.

Ma è proprio in Casamance che alcuni ricercatori hanno scoperto le incredibili capacità di un cereale, capace di resistere alle condizioni climatiche più estreme: il fonio. Un cereale minuscolo, in grado di crescere in situazioni climatiche estreme, con poca acqua e senza l’uso di fertilizzanti.

Il fonio ha una rendita inferiore ad altri cereali, come il riso, il miglio o il mais, ma ha un valore nutritivo molto importante per le popolazioni locali.

Lo sviluppo della coltura del fonio potrebbe rappresentare una grossa opportunità di crescita e uno strumento per combattere la malnutrizione.

Se da un lato i produttori sono fiduciosi, dall’altro sono preoccupati per l’arrivo di investitori occidentali che potrebbero deturpare e snaturare la coltivazione del fonio impoverendo le economie locali, spostando i profitti nei paesi a nord del mondo, come è successo, ad esempio, con la quinoa.

Immergiti in Senegal!

Insieme al reportage è stato realizzato anche un video di esperienza immersiva (Virtual Reality), visionabile nella sede di NutriAid in Via delle Orfane 2 (Torino) con i nostri visori 360.

Per info scrivi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. "> Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o chiama lo 011-4390017.

Il progetto “Butterfly Effect – Sensitive Dependencies” è finanziato attraverso il COP Consorzio Ong Piemontesi da Frame, Voice, Report! con il contributo dell’Unione Europea.


4 1_250

Celebra con NutriAid la Festa della Donna 
e condividi la storia di Emilia.

Indubbiamente la parte più arricchente del mio lavoro di cooperante è costituita dalle visite nei villaggi, dallo scambio e dagli incontri con i beneficiari, uomini e donne delle associazioni contadine, alle prese con gli effetti disastrosi dei cambiamenti climatici e dell’insicurezza alimentare.

Toccare con mano la loro vulnerabilità, l’enorme carico di lavoro nei campi, gli sforzi quotidiani per sfamare la famiglia ma anche il loro coinvolgimento nei progetti che stiamo portando avanti è senza dubbio la molla che spinge a credere nel mio lavoro, la motivazione ad agire nel migliore dei modi per contribuire al raggiungimento dei risultati: la trasformazione positiva della salute e della nutrizione infantile.”

Emilia, inizia a collaborare con NutriAid nel 2018, come Responsabile progetti in Burkina Faso.

Secondo i dati di Open Cooperazione del 2017, in Italia, 16.657 persone lavorano nel mondo della cooperazione e il 48% sono donne, di cui l’80% lavora all’estero. Negli ultimi decenni è stato introdotto un approccio di genere nel settore della cooperazione e la comunità internazionale si impegna a garantire piena partecipazione di donne e uomini alla definizione e alla realizzazione delle attività.

L’8 Marzo si celebra dal 1913: perché è così importante celebrarlo ancora oggi?

Semplicemente perché l’obiettivo fissato 106 anni fa, ossia piena uguaglianza di genere, non è ancora stato raggiunto. Il gap salariale è ancora presente in tutto il mondo e il numero di donne nella politica e nei vertici aziendali è ancora molto inferiore rispetto a quello degli uomini, così come esiste ancora un gap importante relativo all’accesso alla salute e all’istruzione. Secondo un report del 2017 del World Economic Forum, la parità di genere sarà completamente raggiunta in tutto il mondo nel 2186.

Per questo, oggi più che mai, è importante sensibilizzare il mondo sulle diseguaglianze di genere e celebrare il successo di donne che hanno superato tali barriere, come Emilia, dimostrando che non esistono “lavori per uomini” e “lavori per donne”.

La mia esperienza in Burkina Faso, come coordinatrice dei Progetti di NutriAid, è stata indubbiamente una delle più intense e significative della mia vita, sia dal punto di vista professionale che umano. “

Il Burkina Faso, il paese degli uomini integri, delle rivoluzioni sociali di Thomas Sankara ma anche un Paese che occupa il 183esimo posto (su 188) nell’Indice di Sviluppo Umano, un Paese dove il 21% dei bambini sotto i 5 anni soffre di malnutrizione acuta severa e il 43,7% della popolazione vive sotto la soglia di povertà (meno di 1,90$ al giorno).

I progetti di cui mi sono occupata, finalizzati al miglioramento della nutrizione e della salute infantile e materna nell’area periferica della capitale Ouagadougou e della regione del Plateau Central e i risultati raggiunti in termini di educazione nutrizionale rivolta alle madri, di formazione del personale sanitario sulla prevenzione e cura della malnutrizione infantile, hanno quotidianamente alimentato la mia motivazione ad occuparmi di progetti volti al benessere dei bambini, dando un senso al mio essere qui in Africa.

Ma il lavoro di una donna cooperante non è facile.

Spesso rischioso.

” Non sono mancati, in questi mesi, momenti difficili: vedere nei centri sanitari bambini malnutriti, alcuni dei quali quasi invisibili e la sofferenza negli occhi delle loro madri è stata una delle esperienze più intense e toccanti che rafforza l’importanza di realizzare interventi d’informazione, prevenzione e cura della malnutrizione, rivolti sia al personale sanitario che alle comunità di appartenenza. “


P9650782 200

In adeguamento alla legge annuale per il mercato e la concorrenza (Legge n. 124 del 4 agosto 2017) all’art.1 comma 125-129, che stabilisce per le Onlus che intrattengono rapporti economici con le pubbliche amministrazioni, l’obbligo di pubblicazione dei contributi pubblici ricevuti nell'anno precedente, entro il 28 febbraio di ogni anno, pubblichiamo di seguito il Quadro dei finanziamenti pubblici ricevuti da NutriAid International onlus nell’anno 2018.


pdfQuadro Finanziamenti_Pubblici_2018.pdf


 


appello chad 250

Attrezziamo i presidi sanitari di Baibokoum!  

Tra pochi giorni partirà la missione CHAD per la realizzazione del progetto “La Pajota della vita". 

Lo staff di NutriAid si recherà a Baibokoum, all’estremo sud del Paese, nella Regione del Logone Orientale per visitare i centri sanitari di Koumaò e di Oulì Bangalà ed incontrare personale sanitario e mamme e bambini che beneficiano dei servizi erogati nei due centri di salute.

Nei presidi sanitari mancano tante cose, non solo alimenti e integratori per i bambini malnutriti cronici ma anche presidi medici di base per cui spesso anche le patologie di facile risoluzione rischiano di divenire fatali.

Per questo motivo oggi abbiamo lanciato una RACCOLTA DI PRESIDI MEDICI, in particolare pediatrici, che si concluderà il 3 marzo p.v. e chiediamo il tuo aiuto per riempire gli scaffali!

Cosa puoi fare tu?


  1. Acquistare presidi e dispositivi medici, quali termometri, apparecchi per la pressione, bilance per bambini e per adulti, stetoscopi, aerosol con mascherina per bambini (tranne biberon, succhiotti, pannolini, omogeneizzati, vestiti) e portarli/spedirli alla sede di NutriAid in Via delle Orfane n. 2 -10122 TORINO
  2. Effettuare una donazione tramite c/c postale 11881133 oppure  c/c bancario IBAN IT 62 F 02008 01152 000101023478 indicando nella causale PRESIDI_CHAD
  3. Acquistare direttamente online gli oggetti inseriti nella lista Amazon che verranno recapitati direttamente nella nostra sede: 
  4. Lista presidi sanitari per i bambini di Baibokoum


Laddove manca tutto ogni cosa è un dono prezioso!

Da parte delle mamme e dei bambini di Baibokoum grazie per quello che vorrai donare!


Vuoi dare una mano ad attrezzare i centri sanitari? 

Invia la tua donazione tramite:

c/corrente postale n. 11 88 11 33 intestato a  NutriAid International onlus oppure

c/corrente bancario IT 62 F 02008 01152 000101023478

 

Segui la missione sul sito oppure su Facebook dal 3 marzo!

Vi terremo aggiornati!


 

20170622 152648_400

Iniziati i lavori  
a Loul Sessène in Senegal!!!

Costruiamo il nuovo ospedale Near Me!  

Il comune di Loul Sessène, situato nella provincia di Fimela, dipartimento di Fatick, si trova a circa 130 km a sud della capitale Dakar. È composto da diciotto villaggi tra cui si trova proprio la comunità di Loul Sessène.

La situazione sanitaria della zona non è considerata allarmante tuttavia le strutture sanitarie esistenti sono piccole, spesso fatiscenti, senza elettricità e/o acqua corrente, scarsamente presidiate da personale sanitario e la maggior parte delle volte devono far fronte ad una ricorrente carenza di farmaci, molto di frequente indispensabili per le terapie d’urgenza.

In tutta l’area, che copre più di 23.000 abitanti, operano solo 2 infermieri.

Ciò significa un centro di salute e un'infermiere ogni 11.500 abitanti, mentre gli standard ufficiali prevedono 1 infermiere ogni 5.000 abitanti.

Le persone maggiormente vulnerabili sono ovviamente mamme e bambini. Le donne in gravidanza godono di scarsa sorveglianza -visite di controllo, ecografie... -e non ricevono specifiche integrazioni necessarie durante questo periodo -acido folico, ferro, vitamine…- Il parto rischia di divenire un evento seriamente rischioso nel caso di complicanze in quanto l’ospedale più vicino si trova a decine di km di distanza e le donne non hanno mezzi propri per spostarsi se non a volte i carretti trainati da asini.

I bambini, seppur non in condizioni di malnutrizione severa, evidenziano segnali preoccupanti di malnutrizione cronica che si acuisce nei periodi di siccità.

Per tutte queste ragioni nasce NEAR ME: l’ospedale dei bambini!

Finanziato grazie ad un progetto biennale di Carrefour Italia e da molti sostenitori privati, la struttura ha preso il via nel periodo prenatalizio e ad oggi sono state costruite le fondamenta del padiglione nutrizionale e della pediatria, i muri esterni e in questi giorni si sta lavorando ai soffitti.

Vuoi dare una mano a terminare l'ospedale dei bambini? 

Invia la tua donazione tramite:

c/corrente postale n. 11 88 11 33 intestato a  NutriAid International onlus oppure

c/corrente bancario IT 62 F 02008 01152 000101023478

Per l'inaugurazione abbiamo immaginato un wall su cui dipingere i nomi di tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo meraviglioso progetto.

Noi non vediamo l'ora di scrivere anche il tuo nome!!!  

Segui i lavori sul sito oppure su Facebook.

Vi terremo aggiornati!


 

info-spreco 300

Consigli utili
per una spesa
a "spreco zero"

 

1. PRIMA DI COMPRARE fai la lista della spesa

2. QUANDO PUOI SCEGLI PRODOTTI FRESCHI e di stagione

3. FAI ATTENZIONE ALL'ETICHETTA e CONTROLLA LA DATA DI SCADENZA

4. ATTENTO AGLI ACQUISTI IMPULSIVI di prodotti deperibili, non sempre ne hai bisogno

5. IN FRIGO METTI DAVANTI I CIBI CHE SCADONO PRIMA e in freezer gli altri

6. QUANDO CUCINI prepara solo quello che puoi consumare

7. NON BUTTARE AVANZI e SCARTI ALIMENTARI con cui potresti realizzare nuove ricette

8. SE ACQUISTI TROPPO CIBO condividilo con amici e vicini

9. AL RISTORANTE CHIEDI DI PORTARE VIA il cibo che avanzi

10. USA LA TECONOLOGIA per trovare app che ti aiutino a sprecare meno cibo

 

Fonte: Elaborazione Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN)  da Segrè A. (2013) "Vivere a spreco zero. Un arivoluzione alla portata di tutti"

 


info-spreco-300

Combattiamo lo spreco di cibo 

per raggiungere gli SDGs

Ogni anno sprechiamo 1,3 miliardi di tonnellatedi cibo (1/3 della produzione mondiale). Entro il 2030 saliremo a circa 2,1 miliardi di tonnellate (+61,5% rispetto a oggi), con ulteriori danni a livello sociale, economico e ambientale.

Quando parliamo di spreco alimentare parliamo sia di cibo perso (Food Loss) che sprecato (Food Waste). Il primo è quello che si ferma nelle prime fasi della filiera produttiva, prima di essere venduto. In Italia corrisponde al 2% del cibo prodotto. Lo spreco di cibo, invece, avviene a livello domestico, nei ristoranti e nei negozi. In Italia si sprecano 65 Kg di cibo/anno pro capite2.

La foto scattata da Fondazione Barilla Center for Food e Nutrition in occasione della Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare (5 febbraio) mostra un fenomeno drammatico e che ci allontana dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 dell’ONU.

Il 30% dei cereali prodotti, il 35% del pesce pescato, il 45% di frutta e verdura coltivata, il 20% dei prodotti lattiero-caseari e il 20% della carne2 vengono gettati ogni anno.

Un danno per il Pianeta, che ci fornisce le sue risorse, un danno economico - per aziende e famiglie - e sociale, visto che con 1/4 di quel cibo potremmo sfamare i circa 821 milioni di persone nel mondoche non hanno possibilità di mangiare.

 

1 Fonte BCG (https://www.bcg.com/publications/2018/tackling-1.6-billion-ton-food-loss-and-waste-crisis.aspx)
2 Il Food Sustainability Index (FSI) è uno strumento quali-quantitativo che analizza le performance di 67 Paesi in base alla sostenibilità del loro sistema alimentare e al reddito. Il risultato finale non offre una classifica vera e propria ma una panoramica generale riguardo alla sostenibilità alimentare dei Paesi presi in esame calcolata su tre pilastri: spreco di cibo, agricoltura sostenibile e sfide nutrizionali. I Paesi presi in esame dall’Index rappresentano oltre il 90% del PIL globale e i 4/5 della popolazione mondiale. Il Food Sustainability Index è stato sviluppato dal Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN) in collaborazione con The Economist Intelligence Unit. 

3 FAO, 2011, 2013, 2014, 2015 

4 FAO 2018 

5 FAO 2018 

6 Fonte Champions123 (https://champions123.org/) 

7 FAO 2013 

8 Fonte Banco Alimentare 

9  Segré & Falasconi, 2011 

10 Viene usato il 2010 come anno di riferimento, fonte ricerca EIU, 2018 


Call Personale Sanitario Volontario_ Chaaria 2019_post_250

PERSONALE SANITARIO VOLONTARIO – Kenya 
PROGETTO: “Walk Less- Stay Well”
PAESE: Kenya- Contea Samburu
SCADENZA INVIO CANDIDATURE: 30 Gennaio 2019

Compiti del Volontario/a:

  • analizzare il livello di malnutrizione dei bambini 0-5 nelle zone target
  • verificare il modello di cura adottato dai presidi sanitari delle zone target
  • intervenire sulle lacune formative del personale sanitario evidenziate
  • verificare la corretta applicazione del Protocollo nazionale per la cura della malnutrizione e suggerire le modifiche necessarie per la corretta applicazione
  • formare il personale sanitario sul Programma “1000Giorni” per la prevenzione della malnutrizione

Requisiti:

  • disponibilità minima 1 mese
  • ottima conoscenza lingua inglese
  • preconoscenze su malnutrizione infantile e programma 1000 Giorni
  • disponibilità prima partenza febbraio-marzo 2019
  • flessibilità e grande capacità di adattamento a spostamenti e turni di lunga durata e condizioni disagiate
  • capacità di lavorare in team

Preferenza:

  • aver già maturato esperienze di volontariato in Africa
  • disponibilità fino a 3 mesi
  • specializzazioni in pediatria e/o ginecologia,ostetricia

Cosa Offriamo:

  • formazione pre-partenza
  • copertura spese volo, vitto, alloggio e assicurazione

Scadenza Candidature : 30 Gennaio 2019
Scrivi a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. RIF: Ken_01_19
Inviare: C.V. e Lettera di Motivazioni
Disponibilità partenza e permanenza
Indicare 2 nominativi a titolo di referenze
Solo i soggetti preselezionati verranno ricontattati

Il Progetto:
Il progetto ha come obiettivo di migliorare l’assistenza sanitaria della popolazione nelle aree comprese nei 4 distretti del Meru Central, Tharaka, Meru North e Isiolo potenziando il coordinamento tra i centri sanitari implementando le attività di prevenzione della malnutrizione materno-infantile tramite screening di massa e azioni di sensibilizzazione/formazione rivolte alla popolazione rurale.

 

PERSONALE SANITARIO VOLONTARIO – Chad
PROGETTO: “La Pajota della Vita”
PAESE: Chad – Villaggio di Baibokoum
SCADENZA INVIO CANDIDATURE: 30 Gennaio 2019

Compiti del Volontario/a:

  • formare il personale locale volontario (Agenti di Salute Comunitaria) sulla malnutrizione moderata (prevenzione e cura)
  • co-progettare con il personale locale volontario attività e materiali di sensibilizzazione a beneficio della popolazione di Baibokoum con particolare riferimento alle donne.

Requisiti:

  • disponibilità minima 15 giorni
  • buona conoscenza lingua francese
  • preconoscenze su malnutrizione infantile e programma 1000 Giorni
  • disponibilità prima partenza fine febbraio 2019
  • flessibilità e grande capacità di adattamento a spostamenti e turni di lunga durata e condizioni disagiate
  • capacità di lavorare in team

Preferenza:

  • aver già maturato esperienze di volontariato in Africa
  • disponibilità fino a 1 mese
  • specializzazioni in pediatria e/o ginecologia,ostetricia

Cosa offriamo:

  • formazione pre-partenza
  • copertura spese volo, vitto, alloggio e assicurazione

Scadenza Candidature : 30 Gennaio 2019
Scrivi a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. RIF: Chad_02_19
Inviare: C.V. e Lettera di Motivazioni
Disponibilità partenza e permanenza
Solo i soggetti preselezionati verranno ricontattati

Il Progetto:
L’intervento in loco si prefigge di ridurre la mortalità infantile nella Regione del Logone Orientale con particolare riferimento alle aree limitrofe ai villaggi di Baibokoum e Laramanaye.
La Pajota della vita vuole essere il primo luogo di contatto tra la popolazione ed il sistema di assistenza sanitaria. Le attività che la pajota servendosi degli Agenti di salute Comunitaria dovrà svolgere sono consultazioni curative, invio all’ospedale di distretto dei casi gravi, controllo dei bambini da 0 a 5 anni con le vaccinazioni e l’individuazione dei malnutriti, prevenzione sanitaria materno infantile ed azione di salute pubblica mediante attività di educazione sanitaria.

 

ESPERTO/A NUTRIZIONISTA VOLONTARIO/A – Senegal
PROGETTO: “Tutti insieme si crea il futuro per tutti”
PAESE: Senegal - Mbour
SCADENZA INVIO CANDIDATURE: 30 Gennaio 2019

Compiti del Volontario/a:

  • Preparazione materiali per le formazioni e le sensibilizzazioni
  • Formazione degli insegnati della scuola sull’educazione alimentare
  • Co- sviluppo dei percorsi pedagogici alimentari per gli alunni delle scuole

Requisiti:

  • disponibilità dall'11 al 21 marzo
  • buona conoscenza lingua francese
  • preconoscenze su malnutrizione infantile e programma 1000 Giorni
  • disponibilità partenza fine marzo-aprile 2019
  • flessibilità e grande capacità di adattamento

Preferenza:

  • aver già maturato esperienze di volontariato in Africa

Cosa offriamo:

  • formazione pre-partenza
  • copertura spese volo, vitto, alloggio e assicurazione

Scadenza Candidature : 30 Gennaio 2019
Scrivi a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. RIF: Sng_03_19
Inviare: C.V. e Lettera di Motivazioni
Disponibilità partenza e permanenza
Indicare 2 nominativi a titolo di referenze
Solo i soggetti preselezionati verranno ricontattati

Il Progetto:
Il progetto mira a promuovere l’inclusione sociale rafforzando le attività già esistenti nella scuola inclusiva “Demain Ensemble” con l’obiettivo di ridurre la vulnerabilità sociale dei bambini con disabilità nel Dipartimento di Mbour per favorire l’integrazione scolastica, promuovere l’inclusione lavorativa e diminuire il rischio di esclusione sociale. Questo processo passa anche tramite il rafforzamento delle conoscenze in tema di nutrizione e di educazione alimentare del corpo docente oltre che nella strutturazione di percorsi pedagogici alimentari per gli allievi e le loro famiglie.

 

Maggiori informazioni:

pdf

URGENTE
Partenza immediata
  

Background

NutriAid International è un network di organizzazioni medico-umanitarie indipendenti, presenti in Italia, Germania e Svizzera, attive nella realizzazione di programmi di lotta contro la malnutrizione infantile con progetti a lungo termine o in emergenze causate da conflitti, violenze o catastrofi naturali.

Ad oggi interviene in Senegal, Madagascar, Chad, Kenya, Burkina Faso e Italia. Costruisce e coordina centri nutrizionali, invia équipe mediche specializzate, attua programmi di sicurezza alimentare, sostiene i beneficiari in progetti di sviluppo, attiva campagne di sensibilizzazione, opera in partnership con organismi internazionali e locali.

La sede nazionale si trova a Torino.

Allo scopo di rafforzare la propria presenza sul terreno, NutriAid International intende avvalersi della collaborazione di Personale sanitario volontario da inserire nel proprio organico.

Call Personale sanitario_NutriAid International_ Gennaio 2019.pdf

Personale sanitario volontario - KENYA

PROGETTO: “Walk Less- Stay Well”
PAESE: Kenya- Contea Samburu
SCADENZA INVIO CANDIDATURE: 30 Gennaio 2019

Compiti del Volontario/a:

  • analizzare il livello di malnutrizione dei bambini 0-5 nelle zone target
  • verificare il modello di cura adottato dai presidi sanitari delle zone target
  • intervenire sulle lacune formative del personale sanitario evidenziate
  • verificare la corretta applicazione del Protocollo nazionale per la cura della malnutrizione e suggerire le modifiche necessarie per la corretta applicazione
  • formare il personale sanitario sul Programma “1000Giorni” per la prevenzione della malnutrizione

Requisiti:

  • disponibilità minima 1 mese
  • ottima conoscenza lingua inglese
  • preconoscenze su malnutrizione infantile e programma 1000 Giorni
  • disponibilità prima partenza febbraio-marzo 2019
  • flessibilità e grande capacità di adattamento a spostamenti e turni di lunga durata e condizioni disagiate
  • capacità di lavorare in team

Preferenza:

  • aver già maturato esperienze di volontariato in Africa
  • disponibilità fino a 3 mesi
  • specializzazioni in pediatria e/o ginecologia,ostetricia

Cosa Offriamo:

  • formazione pre-partenza
  • copertura spese volo, vitto, alloggio e assicurazione

Scadenza Candidature: 30 Gennaio 2019

Scrivi a:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  RIF: Ken_01_19
Inviare: C.V. e Lettera di Motivazioni
Disponibilità partenza e permanenza
Indicare 2 nominativi a titolo di referenze
Solo i soggetti preselezionati verranno ricontattati

Il Progetto:
Il progetto ha come obiettivo di migliorare l’assistenza sanitaria della popolazione nelle aree comprese nei 4 distretti del Meru Central, Tharaka, Meru North e Isiolo potenziando il coordinamento tra i centri sanitari implementando le attività di prevenzione della malnutrizione materno-infantile tramite screening di massa e azioni di sensibilizzazione/formazione rivolte alla popolazione rurale.

Call KENYA

Personale sanitario volontario - CHAD

PROGETTO: “La Pajota della Vita”
PAESE: Chad – Villaggio di Baibokoum
SCADENZA INVIO CANDIDATURE: 30 Gennaio 2019

Compiti del Volontario/a:

  • formare il personale locale volontario (Agenti di Salute Comunitaria) sulla malnutrizione moderata (prevenzione e cura)
  • co-progettare con il personale locale volontario attività e materiali di sensibilizzazione a beneficio della popolazione di Baibokoum con particolare riferimento alle donne.

Requisiti:

  • disponibilità minima 15 giorni
  • buona conoscenza lingua francese
  • preconoscenze su malnutrizione infantile e programma 1000 Giorni
  • disponibilità prima partenza fine febbraio 2019
  • flessibilità e grande capacità di adattamento a spostamenti e turni di lunga durata e condizioni disagiate
  • capacità di lavorare in team

Preferenza:

  • aver già maturato esperienze di volontariato in Africa
  • disponibilità fino a 1 mese
  • specializzazioni in pediatria e/o ginecologia,ostetricia

Cosa offriamo:

  • formazione pre-partenza
  • copertura spese volo, vitto, alloggio e assicurazione

Scadenza Candidature: 30 Gennaio 2019

Scrivi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  RIF: Chad_02_19
Inviare: C.V. e Lettera di Motivazioni
Disponibilità partenza e permanenza
Solo i soggetti preselezionati verranno ricontattati

Il Progetto:
L’intervento in loco si prefigge di ridurre la mortalità infantile nella Regione del Logone Orientale con particolare riferimento alle aree limitrofe ai villaggi di Baibokoum e Laramanaye.
La Pajota della vita vuole essere il primo luogo di contatto tra la popolazione ed il sistema di assistenza sanitaria. Le attività che la pajota servendosi degli Agenti di salute Comunitaria dovrà svolgere sono consultazioni curative, invio all’ospedale di distretto dei casi gravi, controllo dei bambini da 0 a 5 anni con le vaccinazioni e l’individuazione dei malnutriti, prevenzione sanitaria materno infantile ed azione di salute pubblica mediante attività di educazione sanitaria.

Call CHAD

Esperto nutrizionista volontario - SENEGAL

PROGETTO: “Tutti insieme si crea il futuro per tutti”
PAESE: Senegal - Mbour
SCADENZA INVIO CANDIDATURE: 30 Gennaio 2019

Compiti del Volontario/a:

  • Preparazione materiali per le formazioni e le sensibilizzazioni
  • Formazione degli insegnati della scuola sull’educazione alimentare
  • Co- sviluppo dei percorsi pedagogici alimentari per gli alunni delle scuole

Requisiti:

  • disponibilità dall'11 al 21 marzo
  • buona conoscenza lingua francese
  • preconoscenze su malnutrizione infantile e programma 1000 Giorni
  • disponibilità partenza fine marzo-aprile 2019
  • flessibilità e grande capacità di adattamento

Preferenza:

  • aver già maturato esperienze di volontariato in Africa

Cosa offriamo:

  • formazione pre-partenza
  • copertura spese volo, vitto, alloggio e assicurazione

Scadenza Candidature: 30 Gennaio 2019

Scrivi a:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  RIF: Sng_03_19
Inviare: C.V. e Lettera di Motivazioni
Disponibilità partenza e permanenza
Indicare 2 nominativi a titolo di referenze
Solo i soggetti preselezionati verranno ricontattati

Il Progetto:
Il progetto mira a promuovere l’inclusione sociale rafforzando le attività già esistenti nella scuola inclusiva “Demain Ensemble” con l’obiettivo di ridurre la vulnerabilità sociale dei bambini con disabilità nel Dipartimento di Mbour per favorire l’integrazione scolastica, promuovere l’inclusione lavorativa e diminuire il rischio di esclusione sociale. Questo processo passa anche tramite il rafforzamento delle conoscenze in tema di nutrizione e di educazione alimentare del corpo docente oltre che nella strutturazione di percorsi pedagogici alimentari per gli allievi e le loro famiglie.

jpgCall SENEGAL

 

Background

NutriAid International è un network di organizzazioni medico-umanitarie indipendenti, presenti in Italia, Germania e Svizzera, attive nella realizzazione di programmi di lotta contro la malnutrizione infantile con progetti a lungo termine o in emergenze causate da conflitti, violenze o catastrofi naturali.

Ad oggi interviene in Senegal, Madagascar, Chad, Kenya, Burkina Faso e Italia. Costruisce e coordina centri nutrizionali, invia équipe mediche specializzate, attua programmi di sicurezza alimentare, sostiene i beneficiari in progetti di sviluppo, attiva campagne di sensibilizzazione, opera in partnership con organismi internazionali e locali.

La sede nazionale si trova a Torino.

Allo scopo di rafforzare la propria presenza sul terreno, NutriAid International intende avvalersi della collaborazione di Personale sanitario volontario da inserire nel proprio organico.

PERSONALE SANITARIO VOLONTARIO – Kenya 
PROGETTO: “Walk Less- Stay Well”
PAESE: Kenya- Contea Samburu
SCADENZA INVIO CANDIDATURE: 30 Gennaio 2019

Compiti del Volontario/a:

  • analizzare il livello di malnutrizione dei bambini 0-5 nelle zone target
  • verificare il modello di cura adottato dai presidi sanitari delle zone target
  • intervenire sulle lacune formative del personale sanitario evidenziate
  • verificare la corretta applicazione del Protocollo nazionale per la cura della malnutrizione e suggerire le modifiche necessarie per la corretta applicazione
  • formare il personale sanitario sul Programma “1000Giorni” per la prevenzione della malnutrizione

Requisiti:

  • disponibilità minima 1 mese
  • ottima conoscenza lingua inglese
  • preconoscenze su malnutrizione infantile e programma 1000 Giorni
  • disponibilità prima partenza febbraio-marzo 2019
  • flessibilità e grande capacità di adattamento a spostamenti e turni di lunga durata e condizioni disagiate
  • capacità di lavorare in team

Preferenza:

  • aver già maturato esperienze di volontariato in Africa
  • disponibilità fino a 3 mesi
  • specializzazioni in pediatria e/o ginecologia,ostetricia

Cosa Offriamo:

  • formazione pre-partenza
  • copertura spese volo, vitto, alloggio e assicurazione

Scadenza Candidature: 30 Gennaio 2019
Scrivi a:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  RIF: Ken_01_19
Inviare: C.V. e Lettera di Motivazioni
Disponibilità partenza e permanenza
Indicare 2 nominativi a titolo di referenze
Solo i soggetti preselezionati verranno ricontattati

Il Progetto:
Il progetto ha come obiettivo di migliorare l’assistenza sanitaria della popolazione nelle aree comprese nei 4 distretti del Meru Central, Tharaka, Meru North e Isiolo potenziando il coordinamento tra i centri sanitari implementando le attività di prevenzione della malnutrizione materno-infantile tramite screening di massa e azioni di sensibilizzazione/formazione rivolte alla popolazione rurale.

 

PERSONALE SANITARIO VOLONTARIO – Chad
PROGETTO: “La Pajota della Vita”
PAESE: Chad – Villaggio di Baibokoum
SCADENZA INVIO CANDIDATURE: 30 Gennaio 2019

Compiti del Volontario/a:

  • formare il personale locale volontario (Agenti di Salute Comunitaria) sulla malnutrizione moderata (prevenzione e cura)
  • co-progettare con il personale locale volontario attività e materiali di sensibilizzazione a beneficio della popolazione di Baibokoum con particolare riferimento alle donne.

Requisiti:

  • disponibilità minima 15 giorni
  • buona conoscenza lingua francese
  • preconoscenze su malnutrizione infantile e programma 1000 Giorni
  • disponibilità prima partenza fine febbraio 2019
  • flessibilità e grande capacità di adattamento a spostamenti e turni di lunga durata e condizioni disagiate
  • capacità di lavorare in team

Preferenza:

  • aver già maturato esperienze di volontariato in Africa
  • disponibilità fino a 1 mese
  • specializzazioni in pediatria e/o ginecologia,ostetricia

Cosa offriamo:

  • formazione pre-partenza
  • copertura spese volo, vitto, alloggio e assicurazione

Scadenza Candidature: 30 Gennaio 2019
Scrivi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  RIF: Chad_02_19
Inviare: C.V. e Lettera di Motivazioni
Disponibilità partenza e permanenza
Solo i soggetti preselezionati verranno ricontattati

Il Progetto:
L’intervento in loco si prefigge di ridurre la mortalità infantile nella Regione del Logone Orientale con particolare riferimento alle aree limitrofe ai villaggi di Baibokoum e Laramanaye.
La Pajota della vita vuole essere il primo luogo di contatto tra la popolazione ed il sistema di assistenza sanitaria. Le attività che la pajota servendosi degli Agenti di salute Comunitaria dovrà svolgere sono consultazioni curative, invio all’ospedale di distretto dei casi gravi, controllo dei bambini da 0 a 5 anni con le vaccinazioni e l’individuazione dei malnutriti, prevenzione sanitaria materno infantile ed azione di salute pubblica mediante attività di educazione sanitaria.

 

ESPERTO/A NUTRIZIONISTA VOLONTARIO/A – Senegal
PROGETTO: “Tutti insieme si crea il futuro per tutti”
PAESE: Senegal - Mbour
SCADENZA INVIO CANDIDATURE: 30 Gennaio 2019

Compiti del Volontario/a:

  • Preparazione materiali per le formazioni e le sensibilizzazioni
  • Formazione degli insegnati della scuola sull’educazione alimentare
  • Co- sviluppo dei percorsi pedagogici alimentari per gli alunni delle scuole

Requisiti:

  • disponibilità 15 giorni
  • buona conoscenza lingua francese
  • preconoscenze su malnutrizione infantile e programma 1000 Giorni
  • disponibilità partenza fine marzo-aprile 2019
  • flessibilità e grande capacità di adattamento

Preferenza:

  • aver già maturato esperienze di volontariato in Africa

Cosa offriamo:

  • formazione pre-partenza
  • copertura spese volo, vitto, alloggio e assicurazione

Scadenza Candidature: 30 Gennaio 2019
Scrivi a:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  RIF: Sng_03_19
Inviare: C.V. e Lettera di Motivazioni
Disponibilità partenza e permanenza
Indicare 2 nominativi a titolo di referenze
Solo i soggetti preselezionati verranno ricontattati

Il Progetto:
Il progetto mira a promuovere l’inclusione sociale rafforzando le attività già esistenti nella scuola inclusiva “Demain Ensemble” con l’obiettivo di ridurre la vulnerabilità sociale dei bambini con disabilità nel Dipartimento di Mbour per favorire l’integrazione scolastica, promuovere l’inclusione lavorativa e diminuire il rischio di esclusione sociale. Questo processo passa anche tramite il rafforzamento delle conoscenze in tema di nutrizione e di educazione alimentare del corpo docente oltre che nella strutturazione di percorsi pedagogici alimentari per gli allievi e le loro famiglie.

 

migranti 784_15073-001_250

Tra realtà e speranze

Esperienze a confronto su un tema delicato e di attualità per riflettere sul fenomeno immigrazione.

Vi aspettiamo!


jpgScarica la locandina

Con preghiera di diffusione ai vostri contatti


Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Segui il link se desideri maggiori dettagli.

Prosegui se sei d'accordo